Franco Pomiato | Consigli per favorire lo sviluppo psicologico e motorio del bambino
495
post-template-default,single,single-post,postid-495,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Consigli per favorire lo sviluppo psicologico e motorio del bambino

Questo lavoro è rivolto soprattutto ai genitori, ma anche a tutti coloro che hanno la possibilità e la gioia di passare un po’ del loro tempo con un bambino piccolo: nonni; zii; operatori dell’asilo nido; ecc

Si tratta di suggerimenti pratici e concreti  organizzati secondo le principali linee evolutive dello sviluppo del bambino: la motricità; il linguaggio; il gioco; l’imitazione; ecc

Questi consigli vanno interpretati non in modo rigido ma con fantasia, immaginazione, creatività e libertà; in questo modo possono essere un piccolo contributo per aiutare il bambino a crescere divertendosi.

Vengono prese in considerazione le seguenti fascie di età:

  • da 1 a 4 mesi
  • da 4 a 8 mesi
  • da 8 a 12 mesi
  • da 12 a 18 mesi
     
    Può essere utile anche la lettura di un interessante opuscolo del Ministero della Sanità che si può reperire cliccando sul seguente link: Un gioco per ogni età;  interessa la fascia di età da zero a 12 anni e associa una breve descrizione dello sviluppo psicofisico del bambino alle tipologie di giochi più adatte a questo livello.

    —————————————————————————————————————————

     
     

     

    Da 1 a 4 mesi

    Inizialmente il bambino risponde fondamentalmente ai bisogni fisiologici di base (mangiare; dormire; ecc); gradualmente esce da questo stato di chiusura per rispondere agli stimoli ambientali; il primo importantissimo segno di questo processo di apertura è la comparsa del sorriso che avviene verso i 3 mesi

     

    PER PROMUOVERE IL GIOCO

        • Muovete le mani davanti al viso, in modo che possa vederle in movimento
        • Presentategli un sonaglino vicino alla mano
        • Sfiorate con l`oggetto la mano del bambino
        • Mettete l`oggetto (sonaglino) in mano, scuotendo la mano
        • Presentate l`oggetto piu` lontano della mano
        • N.B. Fate tutto cio` entro il campo visivo

     

    PER FAVORIRE L’IMITAZIONE

        • Sorridete, in risposta al sorriso del bambino
        • Ripetete i suoni che lui emette casualmente (non usare molti suoni , ma i piu` chiari e semplici)

     

    PER MIGLIORARE LA PERCEZIONE DELLO SPAZIO

        • Cambiate posizione (prono-supino; di lato)
        • Variate durante il giorno la posizione della culla rispetto alle fonti luminose e sonore
        • Parlate al bambino da diversi punti della stanza
        • Muovete lentamente di fronte al bambino fonti luminose, oggetti vari, sonori e colorati

     

    PER FAVORIRE LO SVILUPPO DELLA RELAZIONE CON L’OGGETTO

        • Fate presenziare il bambino alle attivita` dei familiari in diversi ambienti
        • Porgete oggetti semplici, primo uno alla volta, poi un paio alla volta (palla morbida; cucchiaio di plastica; oggetti di materiale diverso)

     

    PER FAR COMPRENDERE MEGLIO IL RAPPORTO DI CAUSA-EFFETTO

        • Muovete le mani del bambino davanti al viso; ricongiungetele e dividetele

     

    PER STIMOLARE LA COSTANZA DELL`OGGETTO

        • Fate scomparire dalla vista un oggetto-giocattolo e poi fatelo apparire (scuotendo il bambino se non lo segue)
        • Variate gli stimoli visivi
        • ————————————————————————————————————————————–

           
           

           

          Da 4 a 8 mesi

            Il bambino inizia a curiosare intorno a lui; tutto ciò che tocca è una sorpresa, una scoperta. I giocattoli che preferisce sono quelli colorati, luccicanti e che emettono suoni. Quando il bambino scopre che certi movimenti portano una soddisfazione tende a ripeterli: compaiono le reazioni circolari, via via sempre più complesse 

            A questa età al bambino piace molto  ascoltare la mamma o il papa o i nonni leggere libri di favole; ciò stimola l`ascolta e successivamente ilo piacere per la lettura; per favorire questo interesse si può consultare il sito http://www.natiperleggere.it/

            Per favorire l`interesse per la musica si può consultare il sito: http://www.natiperlamusica.it/

             

            PER FAVORIRE LO SVILUPPO MOTORIO DEL BAMBINO

            Generalmente il bambino inizia a rotolare entro il sesto mese di vita; ciò significa che da pancia in su sa mettersi da solo a pancia in giù su una superficie rigida (non sul letto, dove affonda).    Il rotolone è un’importante abilità motoria in quanto così il bambino inizia il primo spostamento autonomo e può raggiungere da solo l’oggetto che gli piace; questa possibilità lo soddisfa e lo rende sciolto nei movimenti

                • Per favorire ciò, il bambino deve essere lasciato il più possibile su un tappeto, per terra, con giochi facili da manipolare e non sempre a portata di mano
                • Se viene tenuto a pancia in giù è più facile che utilizzi una mano per appoggiarsi e una giocare e che impari a muoversi per andare a prendersi i giochi
                • Se il bambino sta a lungo o esclusivamente nella culla o nel “chicco” non può imparare a rotolare
                • NB.  Non è consigliato l’uso del girello

             

            PER PROMUOVERE IL GIOCO

                • Giocate con i suoi piedi
                • Dategli giocattoli che si piegano in giu` ma che poi tornano in posizione eretta
                • Mettete oggetti a disposizione del bambino; lasciateglieli buttare e poi raccoglieteli

             

            PER MIGLIORARE LA PERCEZIONE DELLO SPAZIO

                • Lasciate che il bambino si muova liberamente per esplorare l`ambiente
                • Per far capire il vicino-lontano quando il bambino e` per terra, avvicinatevi e allontanatevi da lui
                • Per far capire il sopra-sotto buttate per terra un giocattolo dicendo giu`; raccoglietelo dicendo su
                • Per far apire il davanti-dietro suonate un sonaglio distante e vedete se si gira col capo per vederlo
                • Mettete dei giocattoli a varie distanze in modo che debba prenderli
                • Per favorire l`orientamento acustico: suonate diversi strumenti da posizioni non visibili

             

            PER FAVORIRE L’IMITAZIONE

                • Parlate al bambino usando frasi semplici inerenti all`azione che sta compiendo con lui o davanti a lui
                • Stimolate il bambino con frasi che indicano azioni da compiere (prendi… dammi… guarda…)
                • Imitate i colpi che il bambino fa con oggetti diversi
                • Esegue ordini semplici: “Ciao”   “Batti le manine”
                • Date baci al bambino sonoramente per favorire l`imitazione

             

            PER FAR COMPRENDERE MEGLIO IL RAPPORTO DI CAUSA-EFFETTO

                • Appendete alla culla oggetti diversi che muovendosi producono un effetto sonoro o luminoso, con lo scopo che il bambino li muove per produrre quell`effetto
                • Legate la cordicella a un anello (o altro) e dare la cordicella al bambino perche` la tiri vicino
                • Dategli pupazzi di gomma perche` impari a schiacciare per suonare
                • Dategli un campanello con l`impugnatura e farlo suonare

             

            PER FAVORIRE LO SVILUPPO DELLA RELAZIONE CON L’OGGETTO Tra il 5° e il 6° mese il bambino prende gli oggetti più leggeri e facili da tenere e li porta in bocca; ciò arricchisce molto le sue conoscenze; il bambino porta in bocca anche le mani e i piedi; ciò significa che ama manipolare il proprio corpo e che è più sciolto nei movimenti; questa è un’esperienza importante per conoscere se stesso

                • Lasciate che tenga con le sue mani il biberon
                • Dategli degli oggetti da cucina (pentole; tappi; mescoli) perche` giochi
                • Per favorire la presa, metterte sul tavolo un pezzetto di biscotto piccolo come un pisello
                • Date al bambino uno specchio in modo che veda la sua immagine e altri oggetti riflessi
                • Fategli notare su se` e sugli altri la bocca, il naso, ecc
                • Mostrategli immagini di oggetti; all`inizio il bambino cerchera` di prendere l`oggetto; poi capira` che l`immagine non e` l`oggetto
                • Mettete un giocattolo su una mano; poi fateglielo spostare da una mano all`altra
                • Mettete due oggetti (es. due dadi) nelle due mani e guardate se ne lascia cadere uno , quando se ne porge un terzo . Se non sa come fare, aiutatelo
                • Dategli oggetti di materiale vario, fateglielo toccare; fategli scuotere un sonaglio; accartocciare la carta; ecc.

             

            PER STIMOLARE LA COSTANZA DELL`OGGETTO

                • Coprendo il suo o il vostro volto con le mani o con un tovagliolo, lo aiutate a capire che esistete anche se non vi vede e la vostra immagine diventerà più fissa e sicura nella sua mente
                • Giocate Cu-Cu col bambino
                • Giocate Cu-Cu con i giocattoli, facendoli scomparire e ricomparire
                • Non raccogliete subito i giocattoli che il bambino ha gettato via
                • Disponete vicino al bambino oggetti seminascosti
                • ————————————————————————————————————————————–

                   
                   

                   

                  Da 8 a 12 mesi

                   
                  In questo periodo cominciano a costruisi le categorie fondamentali di  tutta la conoscenza: le categorie di oggetto, spazio, tempo, causalità.

                  Mentre nei mesi precedenti il bambino cessa di interessarsi dell’oggetto quando non lo vede , a un certo punto cerca l’oggetto se scompare o viene nascosto (costanza dell’oggetto)

                   

                  PER MIGLIORARE LA PERCEZIONE DELLO SPAZIO

                      • Per insegnargli il dentro-fuori mettere giocattoli in un contenitore grande e tirarli fuori mostrando al bambino come si fa; dare al bambino una tazza e un cubetto. Insegnargli a tirar fuori e poi a rimettere dentro
                      • Per insegnargli il basso-alto mettere il bambino vicino a una scala, con un giocattolo al secondo gradino, che cerchera` di prendere
                      • Per insegnargli il davanti-dietro: gettare un giocattolo lontano davanti e poi dietro
                      • Farlo strisciare in passaggi stretti o bassi, per fargli sentire lo spazio occupato dal proprio corpo
                      • Chiedere al bambino: “Dov`e` l`orecchio della mamma?” “Dov`e` la bocca?” “Dov`e` il naso?”

                   

                  PER FAVORIRE L’IMITAZIONE

                  Associa la parola all`azione

                      • Con un giocattolo giocate a “Dallo alla mamma” “Adesso lo prende Stefano”
                      • Fategli sentire il tic-tac dell`orologio e dire tic-tac muovendo la testa. nche il bambino imparera` a sentire e muovere la testa
                      • Fategli vedere un aereo che passa e imitatene con la voce il suono
                      • Dite “Ciao” muovendo la mano
                      • Quando entra qualcuno in casa, attirate la sua attenzione e invitarlo a dire “Ciao”
                      • Scegliete uno dei suoni che sa fare e ditelo ridendo. Anche lui ridera` e ripetera`
                      • Giocate a “Batti le manine”
                      • Fategli imitare diversi suoni e rumori

                   

                  PER STIMOLARE LA MOTRICITA’

                      • Fra i 6 e i 7 mesi il bambino impara a star seduto e a mettersi seduto da solo
                      • Se il bambino sa già rotolare impara presto a mettersi seduto da solo
                      • Quando è sicuro da seduto può afferrare gli oggetti che gli vengono dati senza perdere l’equilibrio
                      • In questo trimestre il bambino impara a spostarsi in modo diverso dal rotolamento:strisciando, andando a quattro gambe oppure spostandosi da seduto
                      • Non ha importanza come il bambino si sposta; è importante che trovi un modo più veloce per spostarsi in modo da conoscere meglio lo spazio in cui vive, percorrere distanze sempre più lunghe che lo separano dai giochi e di fare quindi più esperienze
                      • Lasciatelo libero di muoversi; il bambino lasciato, sempre o quasi, dentro il box non può fare l’esperienza di movimento fondamentale per questa età e si mette in piedi troppo preso
                      • Non bisogna mettere il bambino in piedi prima di 8-9 mesi perché lo scheletro non è pronto per sopportare adeguatamente il carico
                      • Quando viene tenuto a lungo in piedi rifiuta di stare per terra, appoggerà i piedi sulle punte favorendo l’instaurarsi di atteggiamenti scorretti del piede
                      • La stessa cosa succede con l’uso del girello con il quale il bambino riesce a realizzare uno spostamento troppo facile, saltando tutti i passaggi intermedi necessari

                   

                  PER FAVORIRE LO SVILUPPO DELLA RELAZIONE CON L’OGGETTO

                      • Lasciate che mangi da solo con le mani. Aiutatelo a riempire il cucchiaio e a portarlo in bocca da solo.
                      • Dategli giocattoli con dei buchi. Mettendo le dita nei buchi imparera` che c`e` un dentro-fuori.
                      • Fategli toccare mattoni, sabbia, erbe, ecc.
                      • Fatelo strisciare su superfici diverse per stimolare la sensibilita`
                      • Mettete cubetti di 2-3 cm uno sopra l`altro (meglio se di legno); imparera` prima a tirarli via

                   

                  PER FAR COMPRENDERE MEGLIO IL RAPPORTO DI CAUSA-EFFETTO

                      • Mostrategli una sveglia e insegnategli a sollevare e premere il bottone per far funzionare la suoneria
                      • Giocate con un giocattolo che reagisce tirando una cordicella
                      • Mostrategli che quando si carica un gioco meccanico, poi si muove
                      • Fategli vedere come si colpisce un giocattolo con un bastoncino
                      • Date al bambino carta e matita

                   

                  PER STIMOLARE LA COSTANZA DELL`OGGETTO

                      • Coprite con la mano un biscotto che e` sulla tavola
                      • Sedetevi di fronte al bambino e scuotete un giocattolo finche` lo guarda ; spostatelo lentamente e mettetelo dietro la propria schiena; poi dietro la schiena del bambino
                      • Giocate con un oggetto che piace al bambino. Quando sta per prenderlo, nascondetelo parzialmente
                      • Mettete giocattoli in una pentola e copritela con il coperchio
                      • ————————————————————————————————————————————–

                         
                         

                         

                        Da 12 a 18 mesi

                         
                        In questo periodo inizia la deambulazione autonoma e lo sviluppo del linguaggio;  queste importanti acquisizioni danno al bambino una sensazione di autonomia che favorisce il processo di separazione e individuazione.  Il bambino vuole affermare se stesso; comincia a dire no; fa i capricci;  per i genitori si pone il problema delle regole

                         

                        PER FAVORIRE LA MOTRICITA’

                        Quando il bambino impara a camminare , scopre un mondo più grande e più popolato; può raggiungere luoghi in ogni angolo della casa e scoprire oggetti nuovi. Si muove in continuazione perché è curioso e ha voglia di conoscere

                            • Se il bambino ha trovato da solo le soluzioni per spostarsi non è urgente che cammini; è importante che si muova con una finalità
                            • E’ importante che il bambino a questa età sappia cadere e rialzarsi da solo; questo gli da sicurezza e il gusto per muoversi
                            • Tutti i bambini quando iniziano a camminare hanno i piedi piatti
                            • Solo dopo 18-20 mesi ci si preoccupa di verificare se si è formata o no la volta plantare e si ricorre allo specialista se si ha il sospetto che il piattismo del piede non si risolva

                         

                        PER LO SVILUPPO DEL LINGUAGGIO

                        Il linguaggio si arricchisce di nuovi suoni e nuove parole. Soprattutto si arricchisce il linguaggio di comprensione; a 12 mesi il bambino capisce 3 o 4 comandi semplici; dov’è la mamma? Batti le manine; fa ciao; manda un bacio; ecc. Non è importante che dica tante parole; è importante che capisca i comandi che gli vengono rivolti

                            • Parlate molto al bambino in modo chiaro (se possibile non dialettale) accompagnando le parole con i gesti
                            • Dite il nome degli oggetti che il bambino usa e chiedetegli spesso: “Dov’è?” “Dammi”

                         

                        PER PROMUOVERE IL GIOCO

                            • Mettete un gioco che gli piace fuori tiro su un cuscino e insegnategli a prendere il giocattolo tirando il cuscino; oppure legandolo con lo spago
                            • Poi sospendete il giocattolo staccato dal cuscino e vedete se ha capito che non serve tirare il cuscino

                         

                        PER FAVORIRE L’IMITAZIONE

                            • La sua capacità di imitazione si sviluppa sempre di più; imita gesti, espressioni, modi di fare, parole.
                            • Osservando e ascoltando impara azioni e parole; quindi ripete; successivamente potrà rifarli da solo senza imitarli

                         

                        PER FAVORIRE LO SVILUPPO DELLA RELAZIONE CON L’OGGETTO

                            • Carretto pieno di cose da tirar fuori e mettere dentro
                            • Pallina e piano inclinato
                            • Pallina di gomma e un anello
                            • Palla

                         

                        PER FAR COMPRENDERE MEGLIO IL RAPPORTO DI CAUSA-EFFETTO

                            • Piano inclinato e oggetti che rotolano (automobile; palla)

                         

                        PER MIGLIORARE LA PERCEZIONE DELLO SPAZIO

                            • Trenino con cubetti
                            • Torre con cubetti
                            • Anelli decrescenti da infilare e sfilare dal bastone
                            • In bagno: contenitore per fare travasi

                         

                        PER STIMOLARE LA COSTANZA DELL`OGGETTO

                          • Al bambino piace moltissimo fingere (fa finta di far da mangiare con le stoviglie; fa finta di mangiare cibi visti su illustrazioni; tratta bambole di pezza come bambini; ecc.)
                          • Coprite il giocattolo con panno, scatola, cuscini, ecc.
                          • Usate due panni di colori diversi. Nascondete l`oggetto sotto il 2. panno; poi sotto il terzo panno.